Il Circo sezionale: uscita di chiusura

Ritrovo alle 9.00 al Bre e ad accoglierci ci sono strani personaggi variopinti... alcuni sono divertenti, altri tristi, alcuni forti, alcuni decorati... ma sì! Sono i capi vestiti da personaggi del circo!

Scopriamo che c'è un raduno del circo in serata e decidiamo di creare 4 circhi che presenzieranno al festival del circo!

E così le famiglia Knie, Starlight, Tonino e Nock si addentrano nel bosco e iniziano la camminata verso la zona del raduno circense. Sul percorso incontrano degli specialisti che danno loro delle dritte sulle loro discipline: forti domatori, simpatici pagliacci, equilibrati trapezisti e abili giocolieri.

Raggiungiamo l'Alpe Bolla e ci rifocilliamo, il cielo si copre ma l'acqua non viene a farci compagnia. Inizia la discesa e si rivela più complicata del previsto: un pezzo di sentiero è ostruito e dobbiamo tornare sui nostri passi inerpicandoci e facendo attenzione a non scivolare. Ma non ci facciamo scoraggiare e raggiungiamo un prato dove le famiglie preparano il loro spettacolo serale. Il furgone sezionale (torello!) ci da un passaggio fino a Probello (terreno della sezione Lugano 1915) dove ci attende un fuoco da bivacco ed uno da... cottura cervelat!

Da una parte ci gustiamo quindi il salsicciotto cotto e dall'altra assistiamo agli show delle famiglie circensi. Sotto la guida di due direttori del circo (uno vecchio e saggio, l'altro giovane e imbranato) vediamo cosa hanno appreso i ragazzi durante la giornata e ci divertiamo. 

Chiudiamo la giornata con un "Al cader" e ci fa compagnia anche Don Ilario... la sua fiammella trema alcune volte ma resta accesa, proprio come il suo spirito tra noi.

L'anno sezionale si chiude, noi pio abbiamo ancora da fare: il campo è ancora in fase di elaborazione!